• Happy Birthday, Alice!

    150 anni e non sentirli.
    In occasione dell’anniversario della prima uscita di uno dei romanzi a me più cari, non potevo perdermi la mostra “Alice in Wonderland” alla British Library.

    Luglio 1862: come era solito fare, Charles Lutwidge Dodgson trascorse un tranquillo pomeriggio in barca con le tre figlie di un amico di famiglia.


    Per meglio trascorrere il tempo Charles, che in seguito adottó lo pseudonimo con cui tutti lo conosciamo, ossia Lewis Carroll, narró alle bambine le avventure della piccola Alice, vero nome di una delle tre.


    Fu proprio la piccola, protagonista dei suoi racconti, ad implorarlo di trascrivere tutto su di un quaderno per poterlo leggere ogniqualvolta lo avesse voluto.

    Nasceva così una delle favole più amate di sempre.

    E’ incredibile come, dopo 150 anni – la prima pubblicazione risale infatti al Novembre 1865 – Alice nel Paese delle meraviglie continui ad affascinare generazioni su generazioni, senza passare mai di moda.

    La mostra esplora i modi in cui la fiaba ha continuato ad ispirare diversi artisti negli anni, oltre ad esporre la copia originale del primo manoscritto di Caroll – sorry, non si potevano fare foto all’interno :'(

    Il tutto corredato da illustrazioni, disegni e perfino dalle incisioni in legno di bosso di John Tenniel, il primo illustratore del libro.

    Da non perdere il Pop Up Shop… un vero e proprio paradiso per gli appassionati… io non ho potuto resistere alla limited edition delle Moleskine!

    Follow:
    Share:

    Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: